Now Reading
Denon Cocoon, la docking per smartphone da ascoltare e guardare
0

Denon Cocoon, la docking per smartphone da ascoltare e guardare

da Elia Dalmasso2012/07/31

In un mercato di docking station affollato e spesso frammentato Denon trova la soluzione, quella col la S maiuscola. Due diffusori attivi, Cocoon 3 e Cocoon 5, capaci di dialogare con gli utenti di smartphone Android, iPhone e Windows senza però dimenticarsi di eventuali file audio presenti su PC e server domesticiCon un design davvero particolare, e decisamente piacevole, Coocon 3 e Cocoon 5 sono due diffusori pensati per due esigenze diverse: il primo è “portatile” e pronto ad un uso outdoor, il secondo è fatto per stare in casa.

Denon non si è certo risparmiata: finiture impeccabili, assenza di giunzioni vive nel guscio, docking per iPhone a scomparsa e controlli touch per una linea che non si può certo definire anonima, anzi. Molte le caratteristiche comuni ai due modelli: la docking retraibile con display OLED, connettività DLNA e AirPlay, un sistema di equalizzazione ambientale Audissey, network streaming e internet radio oltre a un ingresso analogico e alle app per iOS, Android e Windows Phone.

Cocoon 5: solo per la casa

Cocoon 5 è il modello pensato per la casa: funziona solo agganciato alla corrente e ha un sistema di diffusori a due vide stereo, quattro diffusori in tutto. Ha un telecomando ergonomico che ricorda la forma del diffusore stesso e Denon ha previsto anche una elegante base a pavimento e un pratico aggancio a muro. C’è anche una porta USB sul retro, per ospirate chiavette e file audio.

Cocoon 3: batterie per l’aria aperta

Cocoon 3 è più piccolo, funziona anche a batteria con 5 ore di autonomia e ha solo due altoparlanti full range. Manca anche la porta USB, ma c’è una pratica maniglia sul retro e un telecomando che si inserisce all’interno del cabinet per averlo sempre a portata di mano.

Per maggiori informazioni recatevi a questo link.

Cosa ne pensi?
Lo voglio
0%
Cool
0%
Mah!
0%