News
Now Reading
iRiparo: professionisti nella riparazione
12

iRiparo: professionisti nella riparazione

da Marco2015/05/01

Cari amici di iGadgets.it ben trovati. Siamo qui oggi per parlarvi nuovamente dei servizi di assistenza offerti da iRiparo. Vi ricordate che avevamo portato in riparazione un iPad con vetro distrutto e che lo Staff di iRiparo lo ha riparato in meno di 48 ore? Date un’occhiata qui.
A quanti di voi capita di far cadere il proprio device rompendo il vetro del dispositivo? A chi è capitato nella sfortuna di rompere non solo il vetro, ma anche di danneggiare l’LCD? Ebbene lo Staff di iRiparo è così competente da potervi essere d’aiuto anche per una riparazione così importante.
Per questa prova di assistenza abbiamo utilizzato un Samsung Galaxy S4 con schermo e display distrutti. Noi ci siamo recati personalmente nello Store iRiparo Saluzzo in provincia di Cuneo e abbiamo consegnato il nostro device ai tecnici iRiparo.
Gli stessi servizi di riparazione e assistenza offerti dallo Store di Saluzzo vengono garantiti nei punti vendita iRiparo presenti in tutta Italia, che potete facilmente individuare sul sito www.iriparo.com.
Se non avete un punto iRiparo nelle vostre vicinanze potete tranquillamente utilizzare il servizio di assistenza online con spedizione e riconsegna a domicilio.

Seguono in esclusiva le foto della riparazione dall’interno del laboratorio di iRiparo:

Fase 1
Apertura ghiera posteriore dello smartphone.
Fase 1
Fase 2
Rimozione delle viti di fissaggio.
Fase 2
Fase 3
Rimozione del middle frame.
Fase 3
Fase 4
Disinstallazione del flex touch LCD.
Fase 4
Fase 5
Test sulle parti di ricambio.
Fase 5
Fase 6
Rimozione della vite di fissaggio della scheda madre.
Fase 6
Fase 7
Scollegamento flex.
Fase 7
Fase 8
Rimozione della scheda madre.
Fase 8
Fase 9
Fissaggio del connettore coassiale.
Fase 9
Fase 10
Collegamento flex LCD.
Fase 10
Fase 11
Fissaggio flex ricarica.
Fase 11
Fase 12
Test finale.
fase 12

CONCLUSIONI

Cari amici, come potete notare il nostro Samsung Galaxy S4 è tornato nuovo, grazie alle mani esperte dei componenti dello Staff di iRiparo. In particolare quello che più ci ha colpito è la velocità con la quale i prodotti vengono riparati. Pensate che da quando abbiamo portato il nostro device in assistenza a quando siamo stati chiamati per ritirarlo sono passati solo 3 giorni.

Per tutti gli altri servizi offerti da iRiparo vi invitiamo a visitare il loro sito certi che scoprirete le ottime doti professionali del personale di iRiparo.

Cosa ne pensi?
Lo voglio
0%
Cool
0%
Mah!
0%
  • alessio firovano

    A Parte che ci vogliono 10 minuti per sostituire un blocco di un S4… poi vorrei proprio vedere se usano i guanti… 🙂 cmq complimenti per ciò che ha creato il titolare del marchio ma Io andrei sempre in Apple o da tecnici certificati “Apple” non iRiparo ecc… le vere certificazioni sono Apple ed entrare in un reseller Apple è davvero un’altra storia

    • Gianlorenzo Polese

      Per giudicare hai provato a entrare in un centro iRiparo?!
      Si i guanti si usano perchè il grasso delle dita può pregiudicare una riparazione o queste cose nei reseller Apple non le sanno?

      • Davide d

        Caro Gianlorenzo….. ci scommetto che ne te ne Iriparo sapete il vero motivo per cui si dovrebbero usare i guanti antistatici e non guanti in cotone o plastica. Come sono sicuro che non sapete come mai si dovebbe anche usare un braccialetto collegato ad un banco ESD. Fate solo ridere! Altro che professionalità!!! Saper usare un cacciavite non vuol dire essere un tecnico elettronico.

        • Gianlorenzo Polese

          Ciao Davide,
          il tono e l’arroganza del tuo commento fanno capire tutto. Cosa ne sai di come lavorano i centri iRiparo se non vieni a visitarlo e sputi solo sentenze? Stai parlando con un tecnico che lavora nel mondo delle riparazioni elettroniche dal 1985. Ti posso garantire che i nostri laboratori sono dotati di tappeto antistatico a cui e collegato il bracciale antistatico e il tutto messo a terra. Vedi se danneggio una scheda mdre o un telefono ne rispondiamo per cui è solo nostro interesse lavorare seriamente. Poi se vuoi parlare di legge di Ohm, problemi dovuti a ossidazioni, sul tipo di stagno da usare o altre amenità elettroniche per fare due chiacchiere.

          PS Ho assemblato il mio primo circuito nel 1976, era una sveglia digitale.

          • Davide d

            Non sputo sentenze ma parlo per esperienza e professionalità visto che ho collaborato e lavorato per Siemens,Nokia,Samsung,HtC,Zte….toshiba come direttore dell’assistenza fin dal 1995 oltre ad aver un titolo di studio come tecnico delle industrie elettroniche. E quindi mi basta un occhiata alle foto che vengono pubblicate per capire ( e non è riferito solo ad iriparo ma a tutti questi centri NON AUTORIZZATI da nessuno).

            Avete presente quanti corsi e quante direttive sulla qualità un centro autorizzato è obbligato a sostenere? E che strumentazione certificata deve essere utilizzata?
            LA QUALITA’ SI PAGA. Quindi se in un centro autorizzato una riparazione è più costosa è solo perchè li davvero c’è del personale qualificato!!!!!

            Mi fa ridere quando viene scritto ” tecnici certificati iriparo”

            Non vado avanti perchè potrei scrivere pagine e pagine.

            Non ce l’ho con te ne con iriparo ne con nessuno Ma è giusto che il cliente conosca la verità e sia consapevole del servizio che paga.

            Ciao

          • iRiparo s.r.l.

            Gentile utente,
            ci chiediamo dove lei abbia letto la parola “autorizzato”. Il nostro è un progetto franchising certificato dal momento che tutti i tecnici vengono attentamente formati dalla sede centrale iRiparo e solo dopo il superamento di una serie di test vengono abilitati a lavorare come tecnici iRiparo. Se per lei non vuol dire niente, questa è la forza del gruppo iRiparo, con tecnici che lavorano con la stessa tecnica in tutta Italia.

            La presenza capillare con oltre 110 punti vendita ci permette di avere una risposta immediata per ogni problematica, con il contatto diretto con i nostri tecnici praticamente “sotto casa”.
            I nostri standard di qualità ci permettono inoltre di offrire servizi che vanno ben oltre l’assistenza autorizzata: solo iRiparo offre ai suoi clienti la garanzia di un anno sull’intero dispositivo grazie alla iRiparo Protection. I riparatori garantiscono solo l’intervento e una volta scaduta la garanzia legale, nemmeno le case produttrici offrono una protezione a 360 gradi della durata di 12 mesi.

            Concludiamo riportando il passaggio di un articolo di Altroconsumo, fonte più che attendibile che non ha bisogno di presentazioni:
            “Il messaggio che ne esce da questo viaggio tra i riparatori di smartphone è chiaro: non è detto che “centro non autorizzato” significhi “scarsa qualità” nella riparazione, come si potrebbe temere. Anzi: nel 62% dei nostri casi i centri non autorizzati hanno fatto una riparazione ottima o buona, superando varie volte i centri ufficiali e aggiudicandosi nella maggior parte dei casi i primi posti delle nostre classifiche per convenienza, che tengono conto innanzitutto della qualità del lavoro, ma anche dei tempi e dei costi.”
            La cattiveria che leggiamo nelle sue parole ci fa pensare che ci sia qualcuno con un centro di assistenza concorrente e che, forse, sia geloso del successo di iRiparo?

            In ogni caso: se vuole unirsi a noi…la perdoniamo 🙂

          • Davide d

            Gentilissimo Iriparo s.r.l.,

            Non metto in dubbio che un centro non autorizzato non possa effettuare delle riparazioni di livello interessante per il cliente MA…. Come ripeto manca la trasparenza.

            Le dico anche che nel 2010 ho preferito fare un salto di qualità e optare per un mercato più internazionale diventando direttore di produzione e dell’assistenza in un azienda che effettua ricerca e sviluppo, produzione e commercializzazione di prodotti elettronici nel settore Automotive….. ed evito di spiegarle che tipo di certificazioni qualità servono per lavorare in questo mercato.

            Le faccio anche presente che per certificare qualcuno o qualcosa si deve essere valutati da un ente autorizzato a farlo.

            un progetto franchising certificato??? certificato ma da chi?????

            Per essere certificati iso 9001 o iso ts e quindi per essere un azienda di qualità, qualcuno deve rilasciare una documento di valore legale………. Come potete voi parlare di tecnici qualificati?

            Per caso voi siete un ente autorizzato a rilasciare certificazioni? Siete iso 9001:2008 e rispettate la normativa?

            Non voglio andar avanti a discutere e qui ci sono capitato per caso navigando sul web ma quando leggo certe cose!!!!! grrrrrrrrrrrrrrrrr.

            Ma ribadisco….. IL CLIENTE DEVE SAPERE che servizio acquista e nessuno gli può vietare di sceglierlo.

            E non mi dia più del cattivo ma accetti le critiche e le trasformi in consigli costruttivi.

            La ringrazio anche per la proposta ad unirmi a voi ma al momento sono già molto occupato.

            Cordiali Saluti

            Davide

          • Gianlorenzo Polese

            Sono contento di aver incontrato su queste pagine l’unico detentore delle verità assolute, l’unico che ha lavorato nel mondo delle riparazioni, l’unico che può giudicare se i tecnici siano certificati o meno. Grazie di esistere e di illuminarci con il tuo sapere assoluto. Io sono un povero IRiparo che ha lavorato con solo aziende incompetenti e improvvisate come Olivetti, Ibimaint, Fibronics, Allied Telesyn, Lucent età e sempre nel settore assistenza. Certificati personali di aziende terze dal 1987 ottenuti in italia e all’estero (Uk, USA, Belgio ecc) e due processi di certificazioni Iso ex novo. Ma per questo non mi reputo un vate. Sono una persona che ama il suo lavoro e la tecnologia. Oggi sono titolare con altri soci di una società che opera nel settore dell’assistenza tecnica ed è partner di altre aziende certificate Iso. Noi non siamo Iso ma siamo certificati per la parte laboratorio in quanto collaboriamo con aziende certificate che hanno certificato le nostre procedure. Per cui non siamo iso come azienda e non ci pregiamo di esserlo. All’interno di questa società esiste il nostro centro IRiparo.
            Mi parli di qualità dei centri quando le aziende che tu citi impiegano 20/40 gg per restituire un telefono riparato e spesso restituito come arrivato? Mi parli di negozi che sono centri di raccolta e si spacciano per centri autorizzati facendo pagare le semplici batterie il 30/40% in più del prezzo di listino per non parlare delle riparazioni fuori garanzia. Per concludere visto che parli di Toshiba mi ricordo che negli anni 90 era protagonista indiscussa delle pagine dei giornali per le lamentele dovute ai tempi e la bassa qualità degli interventi delle aziende a cui aveva delegato in Totò le attività. Vedi conosco molto bene questo mondo avendo lavorato per il più grande distributore di informatica mondiale e avendo rapporti con TUTTI i centri/responsabili tecnici di IBM, Compaq, Toshiba, Dell, Samsung, LG, Asus ecc.
            Magari ci siamo anche incontrati professionalmente. Per cui ti chiedo di non essere polemico se non conosci direttamente le persone.

          • Davide

            Buongiorno Sig. Polese,
            ammiro la sua velocità nel rispondermi…… circa 5 mesi.

            Non mi dilungo a ribattere alle sue parole in quanto sappiamo tutti benissimo che le “certificazioni” si ottengono da enti autorizzate a farlo e non da aziende “certificate”. Vengono rilasciati attestati validi a livello nazionale e/o europeo e/o mondiale che di regola dovrebbero essere esposti.

            Lavorare per o essere partner di…… non significa nulla.

            Quello che m’ infastidisce è la presunzione di offrire un servizio che in realtà non lo è nemmeno minimamente ( per un occhio esperto è facile capirlo da come uno maneggia gli apparati elettronici). E non escludo dal discorso anche alcuni centri autorizzati.

            Cordialmente
            Davide

          • Gianlorenzo Polese

            Buongiorno sig. Davide,
            Questa volta sono più veloce nel rispondere. Vista la sua esperienza sa benissimo che se la mia azienda fa parte di un processo certificato le attività della mia azienda legate a quel processo vengono certificate dall’ente e questo non vuol dire essere certificati. Infatti noi non ci fregiamo di nessun titolo. Posso condividere le sue perplessità ma non posso accettare i suoi giudizi a prescindere semplicemente dalle foto che per un articolo o un servizio televisivo non rispecchiano l’attività vera. Un’ ultima considerazione noi diamo un anno di garanzia sulla riparazione e siamo responsabili di eventuali problemi per cui converrà che è nostro interesse evitare rientri pertanto usiamo ricambi originali dove disponibili o della migliore qualità dove non disponibili.
            Cordialmente la saluto

  • Gianluca Scuotto

    Caro staff di iGadgets, vedo che fate molta pubblcità ad iRiparo, ma vi pagano? Ma soprattutto, perchè non siete abbastanza professionali dicendo che facendo riparare il telfono da questi centri la garanzia viene meno? iRiparo non è autorizzato a ripare proprio nulla come i peggio cantinari. Se io porto il mio S4 a riaprare da loro e poi devo gestirlo in garanzia posso anche attaccarmi al tram! Per non parlare che i loro prezzi per le riparazioni sono più alti rispetto anche ai centri ufficiali! Siete giornalisti? Allora informate per bene chi vi segue.

    • Gianlorenzo Polese

      La garanzia viene meno se lavori con cantinari o simili. Se usi ricambi originali e lavori seriamente rispettando il prodottocla garanzia non decade perchè il centro non si accorge dell’intervento.
      Sulle tariffe credo proprio tu non sia aggiornato sul mercato
      Lavori per la concorrenza?