Nerd
Now Reading
SectorCam MINI 0806S- Dashcam riservata e completa | RECENSIONE
0
Review

SectorCam MINI 0806S- Dashcam riservata e completa | RECENSIONE

da 2018/01/20
Dettagli
Specifiche tecniche

CPU Ambarella A7LA50
Sensore 4MP
LCD 1,5 pollici
Ottica F2.0 - 135°
Risoluzione Video
WQHD 2560x1080p@30fps 21:9
2304x1296p@30fps 16:9
1920x1080p@30fps 16:9 HDR
1920x1080p@45fps 16:9
1920x1080p@30fps 16:9
1280x720p@60fps 16:9
1280x720p@30fps 16:9
Registrazione Audio
Altoparlante Integrato
GPS Integrato
Scheda di memoria MicroSD max. 128GB
Alimentazione 12V/24V / MicroUSB 5V 1A
Batteria: Super Condensatore
Lingua menu: Inglese, Russo
Altre funzioni:
Inserimento Targa, ADAS, G-Sensor,
Modalità Parcheggio, Rilevamento movimento
Sovraimpressione DATA, ORA, TARGA, Velocità
Dimensioni e peso 70 * 50 * 40 mm, 70 g

Compatibilità

qualsiasi vettura

Prezzo

94.90€ (versione base)
109.90€ (filtro CPL incluso)

Aspetti positivi

+ piccola e compatta
+ ottima qualità video
+ GPS integrato

Aspetti negativi

- schermo piccolo

Voto
Voto staff
Voto utenti
Vota qui
Design
88%
Funzionalità
94%
Costo
85%
Qualità
86%
In breve

La Sectorcam MINI 0806S è una dash cam piccola e completa. In uno spazio ridotto concentra caratteristiche di tutto rispetto e si fa nel complesso apprezzare. il fatto di essere piccola e compatta è sicuramente un vantaggio indiscutibile su questo tipo di prodotti, può essere installata con facilità in modo da non infastidire e distrarre il guidatore. A questo aggiungiamo una qualità video molto buona e un prezzo tutto sommato contenuto. La dash cam può essere acquistata direttamente da SectorCam a 94.90€ per la versione base, e a 109.90€ per la versione con filtro CPL incluso, che consigliamo caldamente.

88%
Voto staff
Voto utenti
Hai votato questa

Ciao a tutti, amici di iGadgets. Ancora una volta grazie a SectorCam, abbiamo potuto testare un’altra Dash Cam. Si tratta della SectorCam MINI 0806S Compact. Mini e Compact: quali aggettivi potrebbero meglio descrivere questa camera? e come sappiamo, nella botte piccola… ci sta il buon vino. Andiamo a scoprirla insieme.

 PACKAGE
La confezione è veramente ricca. Nella scatola troviamo la camera, il supporto per il fissaggio al vetro, una serie di cunei in plastica per orientare il supporto al meglio, un sacchetto di placche biadesive per il fissaggio e uno con una serie di clips adesive per fissare il cavo nell’abitacolo. Per alimentarla abbiamo infine un cavo micro usb collegabile ad un qualsiasi adattatore e il cavo per l’alimentazione tramite presa accendisigari. La nostra confezione conteneva inoltre il filtro CPL (filtro polarizzatore circolare), essenziale per limitare riflessi dal vetro e dalle superfici lucide.

 CARATTERISTICHE
La Mini  0806S è veramente compatta. un cilindro lungo 70mm racchiude tutto quello che serve per renderla una dash cam di tutto rispetto. Il sensore da 4mp si trova dietro un gruppo ottico che riprende con un angolo di 135° a f2.0, quindi veramente luminoso. Le immagini sono elaborate da un processore Ambarella A7LA50, che con la sua potenza di calcolo permette di acquisire 30 fps a risoluzione massima (WQHD, 2560×1080, formato 21/9 ) oppure di registrare in HDR in Full HD.
La dash cam è molto discreta all’occhio, le sue dimensioni ridotte permettono di nasconderla facilmente dietro allo specchietto retrovisore.

Sulla parte superiore troviamo l’alimentazione micro usb e l’attacco per un’eventuale GPS esterno aggiuntivo (anche se il GPS è già integrato in questa camera). Sotto ci sono lo slot per la scheda micro SD (fino a 128gb) e l’uscita mini HDMI.  Frontalmente abbiamo l’obbiettivo e sul lato opposto il piccolo monitor con 3 tasti fisici per muoversi nei menù. Sul lato sinistro abbiamo lo snodo di fissaggio, che permette la regolazione dell’orizzonte di ripresa. Lo snodo porta con se il pulsante di accensione, e sulla slitta per il fissaggio vi sono i connettori per l’alimentazione. Personalmente ho molto gradito questo sistema di fissaggio, in quanto permette un’installazione molto pulita sul veicolo. La staffetta di fissaggio, molto robusta, può essere fissata al parabrezza solamente con i biadesivi forniti nella confezione. Occorre quindi, in fase di installazione, avere le idee ben chiare, per evitare difficili riposizionamenti. La staffa porta un ingresso micro USB per l’alimentazione. si può quindi andare dalla presa accendisigari fino alla staffa con il cavo fornito (lungo 3 metri) e lasciarlo sempre fermo in posizione.  Sulla mia vettura sono riuscito a nascondere facilmente i cavi sotto le plastiche anche senza smontare nulla, il che ha reso l’installazione veramente pulita e discreta.
Lo spinotto del cavo per l’alimentazione ha un pratico sportellino, che una volta fatto ruotare libera una porta USB. Potete quindi alimentare la camera e allo stesso tempo un altro dispositivo.

Parlando di risoluzione, quello che consiglio è di utilizzare il Full HD con HDR, in quanto è quella che offre il miglior rapporto qualità/prestazioni. L’HDR aiuta non poco la camera durante i passaggi tra differenti condizioni di luce, al buio e nei controluce.
La qualità dell’immagine è molto buona. I colori sono naturali e le immagini nitide. A seconda delle condizioni di luce, tra i 5 e gli 8 metri di distanza si riesce, in un fermo immagine, a leggere la targa del veicolo che ci precede.
Il filtro CPL opzionale fa egregiamente il suo dovere, limitando i riflessi del parabrezza e aiutando la camera nelle condizioni di luce più difficili.
Viste le dimensioni compatte, lo schermo è solamente da 1.5″, ma visto il tipo di utilizzo fa egregiamente il suo dovere.

Il menù è ricco di opzioni. Andiamo dalla scelta della risoluzione, fino alle funzioni più avanzate come  l’ADAS (il controlllo di cambio di corsia e di distanza dal veicolo che ci precede) o il parking mode. In verità l’ADAS, basandosi solo sulle immagini riprese, rischia di essere noioso e di avvertire più del dovuto. La modalità parcheggio sarebbe invece molto utile, ma per l’utilizzo corretto occorre l’acquisto dell’alimentatore opzionale (qui) per garantire il funzionamento della camera anche a motore spento. La dash cam infatti non ha una vera e propria batteria, ma solamente un condensatore che garantisce continuità al funzionamento in caso di brevi perdite di alimentazione. Tornando alla modalità di parcheggio, come dicevo poco fa, è una funzione molto utile. La camera resta infatti accesa anche a veicolo spento, ma senza registrare. La registrazione partirà solamente nel momento in cui l’accelerometro sentirà un urto, andando a riprendere la scena, che ci aiuterà a comprendere l’accaduto in caso di fuga dell’avventore.
Un grandissimo pregio di questa dash cam è il GPS integrato. L’antenna è posizionata all’interno del supporto adesivo. Questa caratteristica permette di registrare il log sulla micro sd, e di scrivere direttamente sul filmato anche la velocità del veicolo. Con il software fornito, registrator viewer, o con software compatibili, possiamo visualizzare, contemporaneamente al filmato, anche la posizione della vettura durante la registrazione e i dati di telemetria.

Di seguito un video onboard in diverse condizioni di luce, per capire come si comporta questa dash cam.

 CONCLUSIONI

La Sectorcam MINI 0806S è una dash cam piccola e completa. In uno spazio ridotto concentra caratteristiche di tutto rispetto e si fa nel complesso apprezzare. il fatto di essere piccola e compatta è sicuramente un vantaggio indiscutibile su questo tipo di prodotti, può essere installata con facilità in modo da non infastidire e distrarre il guidatore. A questo aggiungiamo una qualità video molto buona e un prezzo tutto sommato contenuto. La dash cam può essere acquistata direttamente da SectorCam a 94.90€ per la versione base, e a 109.90€ per la versione con filtro CPL incluso, che consigliamo caldamente.

Cosa ne pensi?
Lo voglio
0%
Cool
0%
Mah!
0%

Lascia una risposta

Design
Funzionalità
Costo
Qualità